See PRO editionSee PRO edition

Comune di NormaComune di Norma

Del tempio si conserva il basamento, a pianta rettangolare, al cui interno è tuttora visibile il muro trasversale che divideva la cella dal pronao.

Il basamento di questo tempio, a differenza di quello di tutti gli altri templi della città, è realizzato in opera cementizia con rivestimento in opera incerta.

Il tempio era circondato su tre lati da un portico a pilastri, piuttosto irregolare, del quale oggi a fatica si scorgono le tracce.

Numeroso materiale pertinente alla decorazione architettonica del tempio e del portico è stato portato in luce negli scavi condotti all'inizio del secolo scorso.

Il deposito degli oggetti votivi dedicati a Diana (inquadrabile tra IV e II sec. a.C.) è stato ritrovato a ridosso del muro che sorreggeva il piazzale sul quale sorgeva il tempio.

Ben poco sappiamo dell'edificio di forma quadrilatera che sorgeva accanto al tempio: doveva essere cinto all'esterno da muri ed è possibile che al suo interno si aprisse un portico quadrangolare con al centro un altare.

Joomla templates by Joomlashine