See PRO editionSee PRO edition

Comune di NormaComune di Norma

ACROPOLI MAGGIORE

L'Acropoli Maggiore è la più accentuata altura che caratterizza a nord-est la città di Norba.

Nella zona più orientale la collina è occupata da un tempio, cinto da un portico e quindi da un edificio annesso, che furono rimessi in luce negli scavi condotti all'inizio del secolo scorso.

Il fortunato ritrovamento di due iscrizioni permette di indicare Diana come la divinità cui era dedicato il tempio.

Sul versante che guarda le mura l'acropoli maggiore appare isolata e senza comunicazione: si apre infatti subito al di sotto di essa una delle principali cave dalle quali fu tratto il materiale per la costruzione delle fortificazioni.

ACROPOLI MINORE

La collina a meridione di Porta Maggiore è chiamata Acropoli Minore. E' delimitata dalle mura urbane e da propri terrazzamenti di recinzione, in opera poligonale.

Sulla sommità sorgevano due templi, di cui non conosciamo a quale divinità fossero dedicati.

Tempio Maggiore: di esso si conserva solo il basamento, costruito con blocchi di opera poligonale. E' a pianta rettangolare di m 22,80 x 12,90, scandito in due parti (pronao e cella) da un muro al suo interno. Si trattava di un tempio probabilmente con due colonne sulla fronte, inquadrate tra la prosecuzione dei muri laterali della cella (ante).
Sul lato orientale del tempio si conserva una cisterna sotterranea, alimentata con l'acqua piovana raccolta dalle falde del tetto del tempio.

Tempio Minore: ne resta il basamento, in opera poligonale. A pianta rettangolare, misura m 16,50 x 8,16. Conserva sulla fronte del podio gradini in pietra.

In età medioevale il tempio fu trasformato in chiesa: al suo interno fu gettato un nuovo pavimento in pietra calcarea, dove vi vennero disposte numerose tombe, rinvenute anche all'esterno.

Joomla templates by Joomlashine